Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Recovery plan Brexit Coronavirus

Quando viaggiare in treno è più ecologico e veloce che andare in aereo

Bruxelles – Il 5 giugno sarà la giornata dell’ambiente, istituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 1972 per sensibilizzare la popolazione mondiale sulle tematiche ecologiche e sul rispetto del nostro pianeta. Giunta alla sua 47esima edizione, la ricorrenza chiama i cittadini a intraprendere azioni sostenibili, come riciclare, piantare nuovi alberi, utilizzare energie alternative ma anche modalità di trasporto più sostenibili.

Spesso rinunciare a prendere un aereo per viaggiare in treno può rivelarsi non sol più ecologico ed ecosostenibile, ma anche più conveniente in termini di tempo, soprattutto se si considerano anche gli spostamenti da e verso l’aeroporto e i vari controlli che in stazione non esistono. Il portale di viaggi, GoEuro, ha pubblicato uno studio che va proprio in questa direzione, e che è stato pensato in occasione della giornata mondiale della terra del 22 aprile.

Il report mostra che per percorrere la tratta Milano – Roma in treno si risparmia 1 ora e 06 minuti rispetto all’aereo, nonché 89,3 kg di anidride carbonica, così come 33,5 litri di benzina. Ma lo stesso vale per Roma – Venezia, dove, sebbene il risparmio in termini di tempo sia solo di 3 minuti, quello per l’ambiente è ben più elevato: 78 kg di CO2 e 29 litri di carburante.

La ricerca considera non solo le tempistiche relative al mezzo ma include anche il trasferimento in aeroporto. Ed è così che grazie ai dati di GoEuro viene valutata anche la durata dello spostamento dal centro città e quella dei controlli di sicurezza, oltre alle fasi di decollo e atterraggio.

Per quanto riguarda i consumi sono stati presi in considerazione i dati della piattaforma Ecopassenger, quindi un fattore di carico medio per i treni e i tassi di riempimento medi per gli aerei, tenuto conto anche delle emissioni dei mezzi da e per l’aeroporto.

Quello che ne esce è un quadro sostanzialmente mutato riguardo ai viaggi. Infatti, delle 15 tratte prese in considerazione dallo studio, diverse sono le possibilità di ottimizzazione del viaggio dal punto di vista del tempo e del’ecologia. La tratta ferroviaria Marsiglia – Lione permette di guadagnare 1 ora e 27 minuti rispetto all’aereo e di risparmiare all’ambiente 121 kg di CO2 e 44 litri di carburante.

Lo stesso vale per gli spostamenti da Barcellona a Madrid, che vedono un risparmio netto di 1 ora e 15 minuti, 98kg di CO2 e 35 litri di benzina. Ma i viaggi nazionali non sono gli unici ad essere interessati, infatti, nella ricerca è possibile constatare come sul viaggio Parigi – Bruxelles il trasporto ferroviario sia nettamente più veloce, con 2 ore e 33 minuti in meno,119 kg di CO2 e 44 litri di carburante risparmiati. E sempre dalla capitale francese è possibile raggiungere Londra attraverso il tunnel della Manica con 9 minuti di anticipo rispetto all’aereo, e ben 106 kg di CO2 e 38 litri di combustibili fossili in meno.

È interessante notare, tra le altre cose, come il fattore tempo sia spesso slegato da quello dei consumi. Se infatti si guarda al tragitto Monaco di Baviera – Vienna, a fronte di un risparmio di 15 minuti di tempo, la tratta è anche la più “green” salvando il pianeta da 123 kg di CO2 e 49 litri di benzina. Lo stesso vale per il viaggio Milano – Zurigo (15 minuti in meno, 102 kg di CO2 e 40 litri di benzina risparmiati).

Scegliere il trasporto ferroviario come mezzo di spostamento può essere una scelta dovuta al tempo e al comfort, ma si lega strettamente anche ad una scelta ecologica, in un’ottica di salvaguardia dell’ambiente.

Uno studio mostra che su diverse tratte italiane ed europee il trasporto su rotaie è non solo più ecosostenibile ma anche conveniente in termini di tempo
Sei già iscritto o abbonato? Effettua il login
Exit mobile version