Sostieni
il giornalismo di qualità
ABBONATI ORA
HOT TOPICS  / Recovery plan Brexit Coronavirus
Il rappresentante permanente d'Italia presso l'UE in carica, Maurizio Massari (a destra), con il suo successore

Pietro Benassi sarà il nuovo ambasciatore presso l'Unione europea

Roma – Da aprile l’ambasciatore Pietro Benassi sostituirà a Bruxelles l’attuale rappresentante presso l’Unione europea, Maurizio Massari, in scadenza di mandato. Per quattro anni, fino ad aprile 2025, sarà dunque Benassi a gestire le partite negoziali a livello UE.

Il presidente del Consiglio Draghi opera una scelta di parziale continuità con il precedente governo. Benassi è stato dapprima consigliere diplomatico di Giuseppe Conte quando questi era a palazzo Chigi, e appena prima delle dimissioni dell’ultimo esecutivo è stato sottosegretario alla Presidenza con la delega ai servizi di sicurezza.

Proprio a Bruxelles, con l’ex premier ha dovuto affrontare dossier delicati: l’ultima trattativa sul Recovery fund e in precedenza quello sull’immigrazione e la legge di bilancio in cui furono varati reddito di cittadinanza e quota 100, misure non approvate dalla Commissione.

Romano d’origine, 62 anni, la sua carriera è stata tutta nella diplomazia. E’ stato ambasciatore a Tunisi, a Berlino e alla Farnesina capo di gabinetto delle ministre Emma Bonino e Federica Mogherini.

Da aprile, e per i prossimi quattro anni, sostituisce Maurizio Massari, in scadenza di mandato. Consigliere diplomatico di Conte, lo ha accompagnato nella svolta europeista
L'accesso agli articoli è riservato agli utenti iscritti o abbonati
ISCRIVITI o ABBONATI
Sei già iscritto o abbonato? Effettua il login
Exit mobile version